”logodx"


News no image

Published on Dicembre 21st, 2010 | by Nidil_Firenze

0

Caro Babbo precario…….

da www.nonpiù.it Contratti fuffa, stage formativi che di formativo non hanno assolutamente nulla, retribuzioni ai limiti del ridicolo e nessuna prospettiva di assunzione.

Sono queste le condizioni con cui vengono impiegati centinaia di giovani dai negozi che durante le feste natalizie vogliono aumentare il loro personale a costo zero.

Una violazione di diritti e di dignità che avviene sotto gli occhi di tutti e che viene spesso ignorata nella frenesia degli acquisti di Natale: per questo la Filcams Cgil e Nidil hanno scelto di avviare una campagna di denuncia e informazione che si svolgerà a partire domani nei centri commerciali e nei centri storici delle principali città italiane.

Babbo Natale si farà “Precario” per portare alle commesse e ai commessi un piccolo presente e le informazioni necessarie per mettere in atto il proprio riscatto contro il raggiro dei contratti truffa a cui vengono costretti per lavorare.

Un’altra azione di denuncia delle condizioni di lavoro dei giovani italiani che si inserisce nella campagna promossa dalla CGIL “Giovani NON+ disposti a tutto”: ancora una volta l’obbiettivo è quello di rendere evidenti le difficoltà dei giovani per i quali il lavoro è poco, dequalificato e mal retribuito. Le condizioni di lavoro nei servizi e nel commercio durante il periodo di Natale diventano insostenibili anche a causa della liberalizzazione degli orari e delle giornate di apertura: la Filcams CGIL è impegnata in una campagna per la loro regolarizzazione che è partita oggi e proseguirà per tutte le festività.


About the Author


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑