”logodx"


News

Published on febbraio 8th, 2014 | by Nidil_Firenze

0

ACCORDO KLAB-NIDIL E SLC CGIL STABILIZZATI 60 LAVORATORI.

Dal Contratto sportivo alla stabilizzazione. Succede a circa 60 lavoratrici e lavoratori delle strutture fiorentine Klab (piscine, palestre, Spa), dopo la firma dell’accordo, avvenuta venerdì scorso 31 gennaio 2014, tra l’azienda, Nidil Cgil e Slc Cgil di Firenze.

In trenta sono stati assunti con un contratto a tempo indeterminato; altri trenta circa hanno ottenuto un Co.co.co che prevede diritti sindacali quali il diritto all’assemblea e quello a scegliere i propri delegati. Non solo: l’azienda stipulerà forme di assistenza sanitaria per coprire le lavoratrici e i lavoratori in malattia o in gravidanza.

Prima dell’accordo, questa sessantina di lavoratori e lavoratrici era impiegata in Klab col contratto sportivo, che non prevede contributi ne diritti.

Lo scorso settembre sono partite le vertenze e le trattative sindacali con l’azienda, dopo che alcuni lavoratori si erano rivolti e iscritti alla Cgil. Fino all’intesa di venerdì scorso.

Questo accordo rappresenta un grande risultato. La Cgil è riuscita ad aumentare i diritti di questi lavoratori e a farli riconoscere. E’ stata messa in pratica quella contrattazione inclusiva che sarà una delle basi fondanti della discussione del nostro Congresso e del futuro del sindacato . L’accordo con Klab, un soggetto privato, inoltre assume ancora maggiore valore in un momento in cui nel pubblico, come ad esempio nel caso delle piscine comunali, vengono tolte tutele ai lavoratori, senza il riconoscimento della clausola sociale.

Un accordo importante perché mette fine alla contrapposizione nel mondo del lavoro tra posti di lavoro e diritti dei lavoratori: abbiamo dimostrato in pratica che è possibile garantire posti di lavoro degni di questo nome anche in un mondo soggetto a forte flessibilità. Averlo fatto in un periodo di forte crisi, responsabilizza tutti: azienda, lavoratori e sindacato. Ora vogliamo aprire una nuova stagione di contrattazione nel mondo dello sport, almeno in quello privato, visto che il pubblico, rappresentato dal Comune di Firenze, sta cancellando tutti i diritti dei lavoratori delle piscine e delle palestre.

Tags: , , , , ,


About the Author


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑